21 Aprile 2018
[]

La Juventus incontra i nostri ragazzi: nuove metodologie di lavoro e sani principi

12-04-2018 17:43 - TieffeNEWS
Una giornata intensa e dalle mille sfumature bianconere per i nostri ragazzi e per tutto lo staff. Ieri pomeriggio infatti il collaboratore della parte tecnica delle Scuole Calcio Juventus, Rudy Londi ha potuto constatare per la quinta volta in stagione con i propri occhi il lavoro svolto sul campo dai nostri giovani, mostrando come sempre particolare attenzione alla metodologia d´allenamento dei nostri tecnici. Fondamentale, infatti, per il dirigente bianconero è stato poter constatare che le varie società affiliate alla Juve adottino una corretta metodologia sposata in pieno da uno dei club più importanti d´Europa. Una collaborazione finalizzata non tanto ai risultati sportivi delle singole scuole Calcio, ma tanto all´aspetto formativo dei nostri ragazzi. Compito del club bianconero è assicurarsi che i giovani possano formarsi e crescere correttamente, accompagnati fra l´altro da sani e indispensabili principi.

Fondamentale per Rudy Londi e quindi per la Juventus è il concetto di "metodologia d´allenamento", affiancata però da un genuino divertimento dei nostri ragazzi. Un progetto di cui (oltre alla Tieffe) fanno parte altre 28 scuole Calcio in Italia che si basa fin dal principio sulla volontà di trasferire un´unica metodologia a livello nazionale, così che tutte le società possano lavorare con le stesse idee e dunque con un approccio agli allenamenti che sia unico. Un´ idea assolutamente formativa, dove al centro del progetto dev´esserci assolutamente il divertimento senza dimenticarci però che alla Tieffe si pratica calcio. Tante motivazioni per i giovani ma anche per il nostro parco allenatori perché uno degli obiettivi della Juventus è quello che i nostri tecnici possano crescere e ampliare i propri orizzonti giornata dopo giornata. Anche e soprattutto attraverso nuove metodologie d´allenamento illustrate da Rudy Londi durante un´intensa riunione post-allenamento.

Una collaborazione, quella fra la Juventus e la Tieffe, iniziata tre anni fa anche per i meriti della nostra società che ha sempre messo serietà e passione al centro del proprio progetto. Premiata dunque la Tieffe così come altre 28 società sparse per lo stivale. Dodici in Piemonte e 17 sparse nel territorio italiano. Sono soltanto tre le realtà affiliate al club bianconero in Sicilia: una di queste è proprio il nostro club gialloblù.

Insomma, per la nostra società non può che essere un onore - oltre che una grandissima responsabilità - il fatto di poter collaborare con una delle società più importanti in Europa. Quella odierna è stata la quinta visita stagionale: una grandissima opportunità di crescita e di confronto per i nostri tecnici che continueranno a lavorare con la stessa serietà e intensità di sempre, nel pieno stile Juventus. Oltre alle 6 visite stagionali, i nostri tecnici avranno la possibilità (così come accaduto a marzo) di volare a Vinovo per un importantissimo incontro di formazione, in cui i dirigenti bianconeri cercano il più possibile di aggiornare lo staff su tutte le nuove metodologie, i nuovi mezzi e le idee da trasmettere in campo ai ragazzi. Tanta meticolosità da parte della Juventus, perché anche un piccolissimo dettaglio alla fine può fare la differenza. Una filosofia sposata in pieno della Tieffe.


Dal Friuli al Piemonte, passando per la Sicilia. Un´unica metodologia di lavoro accompagnata però da un modo di vivere il calcio che chiaramente varia di regione in regione. Perché se quello che accomuna un po´tutti è il fatto che con un semplice pallone fra i piedi i bambini riescono a divertirsi, è altrettanto vero però che il modo di fare e di vivere questo sport meraviglioso varia di città in città. Così come varia è l´indole dei bambini, cambia anche il modo in cui il calcio viene vissuto da Nord a Sud da Est a Ovest. Si dice che quella palermitana sia una piazza calorosa e in parte è anche vero perché questi sono aspetti constatati dal club bianconero nelle consuete visite alla Tieffe.

Le novità però non finiscono qui: da quest´anno infatti ci sarà modo di divertirsi e di crescere anche allo Juventus Summer Camp, che per la prima volta sbarcherà in Sicilia, a Trabia, nella splendida cornice dell´Hotel Torre Artale. Due intensissime settimane di fine luglio. La durata del camp è di sette giorni: si inizia la domenica e si conclude il sabato mattina. L´idea nasce proprio dalla volontà del club bianconero di volersi espandere il più possibile e quindi di far approdare il mondo Juventus anche in una realtà come quella siciliana. Tutto ciò rappresenta per i bambini un´opportunità di lavorare nel mondo bianconero a 360° con stesse metodologie di lavoro e stessa filosofia. Chiaramente insieme all´aspetto tecnico c´è anche quello ludico-motorio. Ci saranno due allenamenti, uno la mattina e uno il pomeriggio, ma anche dei momenti di animazione e di confronto con lo staff tecnico. Il calcio dev´essere una formazione per i ragazzi e il Camp in qualche modo fa parte di questa crescita. Insomma, siete pronti a vivere un´intensa estate dai colori bianconeri?

Se sei un utente registrato inserisci username e password nel form sottostante e clicca su "autenticazione"
 
 
Se non sei un utente registrato, registrati adesso
Nickname





[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata