23 Novembre 2020

L´Intervista: Misuraca " La Tieffe nel cuore "

07-11-2013 21:42 - TieffeNEWS
Con grande piacere abbiamo raggiunto telefonicamente il "nostro" ex Gianvito Misuraca, "Zizou" come veniva chiamato ai tempi in cui vestiva la maglia gialloblù. Gianvito dopo aver conquistato lo scudetto primavera con il Palermo, è stato ceduto dalla società del Presidente Zamparini al Vicenza calcio. Quatto anni in terra veneta con una parentesi al Grosseto, 66 le presenze in serie B condite da 5 gol e, vero fiore all´occhiello del funambolico calciatore, la maglia azzurra dell´under 20 e dell´under 21 con la partecipazione al campionato europeo. Questa estate viene acquistato dal Parma per essere girato al Nova Gorica (serie A slovena) di proprietà della società Ducale. Un inizio di campionato scoppiettante con ben 5 gol già realizzati testimoniano la caparbietà di Gianvito che vuole fortemente tornare nel campionato italiano da protagonista.

Redazione : Caro Zizou, complimenti per questo inizio di campionato ricco di gol. A quanto pare ti sei ambientato subito alla grande!!! Ma quali sono state le tue impressioni iniziali e quali le difficoltà in un campionato per te nuovo?

Gianvito : Devo dire che l´inserimento è stato più facile del previsto, probabilmente perché sono in un club in cui è chiara l´impronta italiana, visto il grande numero di calciatori e tecnici provenienti dal nostro campionato. Forse le difficoltà iniziali sono state proprio quelle di far conciliare un gruppo misto tra sloveni ed italiani.

Redazione : Il tuo allenatore Apolloni, intervistato da una testata giornalistica italiana, ha dichiarato che tra tutti tu sei l´unico già pronto per il massimo campionato italiano. Una bella soddisfazione per te!

Gianvito : per me è una grande soddisfazione ed una grossa responsabilità. Ringrazio il Mister per le belle parole e per essere sempre prodigo di consigli. Spero di ripagarlo attraverso il mio rendimento in campo. Sicuramente sto lavorando sodo per un giorno poter tornare nel campionato italiano, questa volta da protagonista.

Redazione : In tutti noi sono ancora vivi i ricordi delle tue prodezze con la maglia della Tieffe. Tu che ricordi hai di quei tempi? C´è qualche aneddoto che vuoi ricordare?

Gianvito : Credo che quelli siano stati gli anni più belli. Anni in cui pensi a divertirti perseguendo un piccolo sogno, fare il calciatore. Ho tantissimi ricordi splendidi con la maglia gialloblù, certo che la vittoria che ottenemmo alla finale regionale del Trofeo Maestrelli ha un sapore particolare. Quel giorno giocammo nello stadio dei sogni, il Barbera, e vincere quella partita ci riempì il cuore di gioia oltre a permetterci di disputare le finali a Massa Carrara. Ricordo che in quella squadra c´erano tanti bravi giocatori, tra cui Romeo e Iraci che fanno oggi i calciatori a Empoli e Pagani.

Redazione : Gianvito noi addetti ai lavori proviamo tanta rabbia nel vedere tanti ragazzi come te, Romeo, Mazziotta ed altri che dopo aver fatto la trafila nel settore giovanile rosanero non hanno avuto la possibilità di vestire la maglia della prima squadra. Tu che sentimento provi?

Gianvito : Inutile negare un po´ di rabbia e delusione, perché per noi palermitani quella maglia ha un fascino particolare. Ma ognuno di noi ha il suo percorso che deve perseguire con costanza ed impegno, facendo sempre il massimo ovunque si trovi.

Redazione : Gianvito grazie per la tua disponibilità, ti aspettiamo presto al campo a mondello. Tu continua così, in bocca al lupo.

Gianvito : Certamente, per me è sempre un piacere venirvi a trovare. Nel frattempo abbraccio tutti gli allenatori ed i ragazzi della Tieffe che seguo sempre con grande affetto. Grazie a voi. A presto.
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account